Cortemilia è una città con una storia millenaria.
Anticamente nominata Cohors Aemilia, questa zona è sempre stata un punto di forte interesse, ed è oggi una delle mete più visitate delle Langhe.
Il suo antico centro storico, ricco di abitazioni e di porticati medievali, è diviso in due borghi dal passaggio del fiume Bormida.
Il borgo di San Pantaleo, sulla sponda destra, e il borgo di San Michele, su quella sinistra, sono uniti da una passerella in ferro, localmente denominata la pontina.
Artisticamente significativi sono la torre cilindrica del 1200, circondata dai ruderi del castello della famiglia Aleramica, e l’ex convento francescano, fatto presumibilmente costruire da San Francesco dopo il suo passaggio nel 1213. Il prodotto principe di Cortemilia è la Nocciola Tonda, a cui è dedicata una manifestazione l’ultima settimana di agosto.

Tratto dal sito del Comune di Cortemilia.